spezie – borsa e cardamomo

il cardamomo spezia millenaria indiana è quotato in borsa come pepe e zafferano

Un po’ come il pepe, lo zafferano, la vaniglia, anche il cardamomo ha un mercato di borsa che ne regola il prezzo, gli scambi, le varietà.  Addirittura da qualche anno è entrato nella borsa telematica, ossia gli scambi finaziari sul suo valore avvengono in forma telematica.

In India fin dagli anni 80 esiste un Istituto Indiano di ricerca sul Cardamomo (ICRI), che si occupa delle varietà, degli studi di sviluppo, aree di coltivazione e impieghi.

In borsa vengono quotate due tipologie di cardamomo. Quello piccolo verde e quello di grandi dimensioni scuro.

Sono 3 i cultivar per il cardamomo piccolo (verde) che vengono classificati in base alla grandezza e al colore dei baccelli, Malabar, 2-3 metri di altezza si sviluppa tra i 600 e i 900 metri con baccelli schiacciati, Mysore, 3-4 metri con baccelli ovoidali eretti, trova il suo habitat intorno ai 900-1200 metri, infine Vazhukka, piante robuste,  di un ibrido naturale tra le due precedenti, semi eretti. Molto diffuso in piantagioni intensive a oltre 1000 metri.

Inoltre è diffuso e quotato quello nero o porpora, di grande dimensione, aroma e gusto accettabili, soprattutto per preparazioni di riso; cresce nella zona sub-Himalayana tra il Sikkim e Darjeeling districts nel west Bengala. le varietà quotate sono Badadana and Chottadana.

Per sapere come funziona questo pazzo mondo finanziario delle spezie ho guardato le quotazioni internazionali per il cardamomo verde sul sito dello Spices Board indiano. C’era una asta in corso per un lotto di cardamomo green e la quotazione per un kg di cardamomo oggi è tra le 600 e gli 800 rupie. Ma il valore medio riportato per 1 kg di cardamomo nel 2011 2012 è di 35,7 $. Questo è quanto il mercato stabilisce in media tramite gli scambi di borsa, che a volte non muovono neppure 1 grammo di merce….

Ma nel campo quanto va ai contadini è un’ altra storia. Se la stagione è stata climaticamente disastrosa e la coltivazione e la raccolta non sono state soddisfacenti a nessuno interessa.

 

Autore: valeria

nata in una città di mare dove non si mettono radici ho sempre viaggiato mimetizzandomi nel divenire di luoghi e persone. pratico una cucina corsara al cui centro vive l'attenzione alla materia prima, alle storie, alle provenienze. da anni sono nel commercio equo e solidale, ho attraversato campi, volti e mani di spezie, mescolando culture, diritti e complessità planetarie. sono autrice di "le spezie in cucina" (2004) e "le cucine degli altri" (2008), in ricerca con i laboratori masala per bambini, da 10 anni ormai non smetto di subire senza fine il fascino delle spezie.


Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someoneShare on LinkedIn