masala muffins

masala muffins

Una entrée per cene collettive plurali..

Io amo i salati ad ogni costo, anche nei muffins.

Dal profumo delicato dolce-speziato, questi muffins si prestano alle diverse stagioni, semplicemente variando le verdure.


 

 

 ingredienti per 9-10 muffins  150 g di verdure (asparagi, zucchine o carciofi, a seconda della stagione) 2 porri (circa 300 g) sale 70 g di riso Basmati* o altro tipo di riso 60 g di burro (o ghee) 1 cucchiaio di olio di oliva* 1 uovo 100 g di farina bianca 1/2 bustina di lievito 300 ml di latte 1 cucchiaio da tè di masala per verdure* 3 cucchiai di ricotta salata sale.

versione estiva: impiega gli asparagi a rondelline lasciando solo le punte intere o in alternativa  zucchine cubettate – versione autunnale : con carciofi o topinanmbur a tocchetti.

preparazione.

Un mezzo porro va mondato e tritato per bene, poi passato in una casseruola dai bordi alti con 20 g di burro; si aggiungono poi le verdure e, a fiamma bassa, si lasciano ammorbidire 3 minuti, poi si unisce il riso a secco e si copre con 2 parti di acqua. Si sala un po’ e si lascia andare la cottura fino a che l’acqua sia completamente assorbita (dopo circa 15 minuti).

In un’altra padella si riscalda l’olio e si versa il masala. Sfrigola e insaporisce per un paio  di  minuti a fiamma vivace; a questo punto entrano i restanti porri, stufati con 1/2 bicchiere di acqua e un pizzico di sale, abbassando la fiamma. Appena saranno morbidi, si frulla il tutto e si tiene da parte.

In una terrina si versa la farina, si rompe l’uovo, si amalgama il lievito, il restante burro fuso, si incorpora il resto e si mescola. Se l’impasto è un po’ ostico (troppo denso) si può aggiungere un po’ di latte. si aggiusta il sale. Si scalda il forno a 180°C; si versa il composto fluido (come un … vinavil?) in 9 stampini da muffin e in ciascuno si inserisce al centro un cucchiaino di ricotta o paneer. Si lasciano in forno 25-30 minuti. Si gonfieranno e prenderanno la cartteristica forma muffin. Si lasciano un quarto d’ora a riposare a temepratura ambiente e vanno serviti tiepidi altrimenti i gusti saranno troppo estremi e divisi.

Autore: valeria

nata in una città di mare dove non si mettono radici ho sempre viaggiato mimetizzandomi nel divenire di luoghi e persone. pratico una cucina corsara al cui centro vive l'attenzione alla materia prima, alle storie, alle provenienze. da anni sono nel commercio equo e solidale, ho attraversato campi, volti e mani di spezie, mescolando culture, diritti e complessità planetarie. sono autrice di "le spezie in cucina" (2004) e "le cucine degli altri" (2008), in ricerca con i laboratori masala per bambini, da 10 anni ormai non smetto di subire senza fine il fascino delle spezie.


Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someoneShare on LinkedIn