usare bene lo zafferano

zafferano_montefeltro_stimmi

Ecco cosa consiglia e spiega Silvia Zanirato Zafferano Montefeltro “per usare bene lo zafferano consiglio di lasciarlo macerare ore, di non avere fretta e metterlo a mollo in un contenitore chiuso anche la sera prima se si ha tempo, in questo modo si libera tutto il suo bouquet di aromi, si nota che il liquido di macerazione diventerà color giallo paglierino fino all’arancione.

Lo zafferano in pistilli è un concetto slow food, ha mille sfumature, vale la pena fermarsi a degustarlo.

Qualcuno lo chiama il “giallo per il risotto”, non ha senso usare lo zafferano solo per il colore, ci sono modi molto più economici di realizzare questo scopo (ndr: cartamo, curcuma ad esempio), lo zafferano è il protagonista di un piatto armonizza e sviluppa sinergie di gusto.

Lo zafferano di prima qualità non si polverizza, acquistare zafferano in pistilli permette di essere certi della sua purezza. Gli zafferani in vendita nelle grandi catene di supermercati sono solitamente medio orientali, per un prezzo di poco superiore è già possibile acquistare zafferano italiano di prima qualità favorendo così le famiglie di agricoltori, motore del nostro paese; piccole realtà a conduzione familiare”

Autore: valeria

nata in una città di mare dove non si mettono radici ho sempre viaggiato mimetizzandomi nel divenire di luoghi e persone. pratico una cucina corsara al cui centro vive l'attenzione alla materia prima, alle storie, alle provenienze. da anni sono nel commercio equo e solidale, ho attraversato campi, volti e mani di spezie, mescolando culture, diritti e complessità planetarie. sono autrice di "le spezie in cucina" (2004) e "le cucine degli altri" (2008), in ricerca con i laboratori masala per bambini, da 10 anni ormai non smetto di subire senza fine il fascino delle spezie.


Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someoneShare on LinkedIn