pfizer ha ottenuto ritiro del viagrino di este…

A giugno 2011 a Vieste una ditta aveva fatto uscire un prodotto a mio parere “ironico” che con una salsa di peperoncino e verdure veniva chiamato “Viagrino” cavalcando l’onda di un paese berluskoniano che si dava ai belletti.

Dopo meno di un anno (giugno 2012) quell’azienda ha dovuto ritirare il prodotto e quel marchio grazie al pronto intervento di uno dei colossi del farmaco la Pfizer autrice del farmaco originale. Questa multinazionale è altrettanto tristemente nota per aver utilizzato biecamente bambini della Nigeria per le proprie sperimentazioni sulla meningite. Questa azienda è stata condannata al risarcimento delle vittime per una vera catastrofe di epidemia di meningite a Kano.

Mi domando: quali danni legali e lesione poteva dare al suo farmaco un prodotto a base di verdure e peperoncino?

 

Autore: valeria

nata in una città di mare dove non si mettono radici ho sempre viaggiato mimetizzandomi nel divenire di luoghi e persone. pratico una cucina corsara al cui centro vive l'attenzione alla materia prima, alle storie, alle provenienze. da anni sono nel commercio equo e solidale, ho attraversato campi, volti e mani di spezie, mescolando culture, diritti e complessità planetarie. sono autrice di "le spezie in cucina" (2004) e "le cucine degli altri" (2008), in ricerca con i laboratori masala per bambini, da 10 anni ormai non smetto di subire senza fine il fascino delle spezie.


Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someoneShare on LinkedIn